Campi Beer Festival 2019


Dettaglio eventi


 

La Campi Beer Fest è stata per Voa Voa, l’occasione di misurarsi con una vera e propria maratona del volontariato. Dal 13 al 30 giugno i nostri volontari hanno letteralmente “messo le tende” al parco di Villa Montalvo a Campi Bisenzio, sede dell’annuale evento a base di sagra e musica live, una combinazione collaudata e convincente che ogni anno attira migliaia di persone da tutta la Toscana. A margine della kermesse, l’organizzazione dedica uno spazio anche al “sociale” gestito dai ragazzi di Villaggi Arcobaleno, gruppo di volontari nato e cresciuta insieme alla Festa della Birra, e che ogni anno abbraccia una causa meritoria del Terzo Settore.  

I Villaggi Arcobaleno nascono nel 2014 per portare l’inclusione nella Festa della Birra. Grazie ai tanti volontari infatti, ogni anno viene allestito un percorso ludico a tema accuratamente studiato per annullare le differenze segnate dalla disabilità, in uno spazio privo di barriere architettoniche nel quale bambini normodotati e diversamente abili sono accompagnati e assititi da animatori volontari.

Quest’anno i Villaggi Arcobaleno hanno scelto di appoggiare la nostra causa e di contribuire a Gocce di Speranza devolvendo il ricavato delle attività di raccolta fondi. 

“Sono stati diciannove giorni incredibili –sostiene Guido De Barros presidente di Voa Voa! Amici di Sofia- nei quali abbiamo trovato nuovi amici con cui percorrere la strada del volontariato verso nuove sfide, prima delle quali il finanziamento, attraverso la Campagna Gocce di Speranza, del primo progetto al mondo di Screening Neonatale della Leucodistrofia Metacromatica.

E’ fantastico come il volontariato unisca – continua De Barros– ci siamo trovati subito in sintonia: i volontari Voa Voa e quelli di Villaggi Arcobaleno infatti, si sono integrati, scambiando competenze esperienze, consigli e soprattutto voglia di fare, diventando un corpo unico.

Grazie al lavoro gomito a gomito e lo sforzo congiunto dei volontari, l’edizione 2019 della Campi Beer Fest è stata particolamente positiva con il risultato finale di più di 10.000€ di donazioni

Quest’anno Guido si è proposto a noi e ci siamo conosciuti mesi prima. racconta Barbara, uno dei volontari fondatori del gruppo- Ci ha spiegato il bellissimo progetto Gocce di Speranza ed abbiamo deciso di appoggiare Voa Voa! Amici di Sofia, come abbiamo fatto con Aisp, Cure 2 Children, Cui i ragazzi del sole, Istituto Santa Rita, Il sorriso di Lorenzo nelle precedenti edizioni della manifestazione. 

Quando ci siamo sentiti per la prima volta -conclude Barbara-  gli ho spiegato che non si può capire cos’è Villaggi Arcobaleno finchè non lo vivi appieno e ne condividi l’importanza. Il nostro pensiero è solo quello di dare una mano a chi ha progetti importanti mettendo a disposizione di una Causa meritoria i nostri volontari.

Fondamentale per il buon risultato della Campagna è stato il sostegno riscontrato da parte degli organizzatori della popolare kermesse campigiana che, acconsentendo agli appelli al microfono sul palco, hanno permesso di sensibilizzare migliaia di persone per molte serate e di raccogliere sottopalco le donazioni del pubblico presente. A tal proposito, ringraziamo tutti gli organizzatori che ci hanno seguito ed in particolar modo: Giancarlo D’Agostino, Andrea Paolilla ed Alessio Armetta per aver saputo comprendere ed apprezzare l’importanza di un progetto sanitario che per la prima volta al mondo potrà salvare la vita a tanti bambini …anche grazie al loro aiuto.

Per la disponibilità riscontrata e per il grande risultato ottenuto, Voa Voa Onlus ha voluto premiare la Campi Beer Fest 2019 come evento “Amico di Voa Voa”.

La consegna ad Alessio Armetta (art director dell’evento) del riconoscimento “Evento Amico di Voa Voa” alla Campi Beer Fest 2019.

Infine, ultimo ma non ultimo, siamo orgogliosi di estendere il plauso ai bravissimi Volontari Voa Voa che oltre a portare a casa un risultato al di sopra delle aspettative, si sono superati per l’impegno mai venuto a meno in tutti i diciasette giorni di Festival. 

Mai come in quest’occasione il nostro gruppo ha dimostrato carattere e coesione. – commenta Laura, Volontaria Voa Voa- Non sono mancati i momenti di scoraggiamento in cui era difficile ottenere l’attenzione del pubblico in cerca di divertimento, musica e prelibatezze, e non certo di spiegazioni su cos’è la Leucodistrofia Metacromatica, lo screening neonatale ed il progewtto pilota regionale. Ciononostante abbiamo tenuto duro e siamo riusciti a sensibilizzare tante persone facendo conoscere Voa Voa e l’importe obiettivo della campagna Gocce di Speranza.

Ringraziamo Laura, Alessandro, Silvana, Francesca, Stefano, Elona, Roberto, Valentina, Andreane, Denise, Cristina Tiziana, Giacomo, Elisa, Sara, Laurina, Stefano F. insieme ai nuovi amici di Villaggi Arcobaleno e di Voa Voa Onlus, oltre agli amici di sempre di Banda Albereta, che anche in quest’occasione hanno voluto sostenerci integrando le nostre forze con i loro volontari nelle giornate più difficili.

 

No Comments

Leave a Reply

EnglishItalian